Scriviamo la nostra storia comune

Copertina del progetto sull'identità europea

Il progetto, finanziato dall’UE, ha lo scopo di conoscere ed approfondire i caratteri dell’identità europea nella sua diversità a partire dal territorio locale al fine di capire in cosa essa contribuisca alla storia dell’Europa.

Per passare dal patrimonio culturale locale a quello comune europeo si è privilegiato un punto di vista “incrociato”, di confronto e di scambio che evidenziasse lo sforzo comune di sintesi tra aspetti contrastanti e/o diversificati all’interno del gruppo di lavoro dei partner.Questo progetto si basa su un lavoro pluri e transdisciplinare attorno ai temi della frontiera, delle migrazioni, del patrimonio, della scrittura della storia e della raccolta delle memorie. La rilettura della storia dell’Europa a partire dalle nostre radici locali diventa essenziale affinché l’Europa diventi il territorio di una comune identità. “L’unità nella diversità” ha preso corpo e senso attraverso una demarcazione dialettica tra storia e memoria. Il supporto, il mediatore e il primo prodotto di questo percorso è un sito internet concepito come uno spazio di lavoro di collaborazione. Esso è diventato il luogo della costruzione individuale e collettiva di una riflessione condivisa sulla nostra identità europea.

Il più simbolico e rappresentativo prodotto del progetto è il manuale scolastico di storia e di civiltà dell’Europa per i Licei che è stato redatto da gruppi internazionali di studenti. Un ruolo di mediazione e tutoraggio altrettanto importante lo hanno svolto i docenti .

Le principali attività che hanno scandito il percorso progettuale sono state valorizzate soprattutto dalle riunioni transnazionali nei vari paesi partner: Cervignano del Friuli (Italia) nell’ottobre 2009, Trubia (Spagna) nel maggio 2010, Atene ( Grecia) nell’ ottobre 2010 e Barlad (Romania) nel maggio 2011.

Il percorso di produzione del manuale è stato scandito dalle seguenti tematiche:

“Il mio patrimonio locale”: ogni studente ha presentato un luogo che giudicava rappresentativo della sua identità

“Descrivo il mio paesaggio familiare”: paesaggio geografico e del nucleo familiare

“Sono venuti da noi”: personaggi illustri/famosi stranieri che hanno risieduto in Italia .

“Un luogo di memoria emblematico della storia europea”: gli allievi scoprono in altro paese europeo un luogo emblematico della storia europea.

“Personaggi chiave, emblematici del nostro territorio e della nostra storia.”

“Ritrovo le tracce della mia famiglia”: itinerario familiare si innesta in una logica di macrostoria.

“La mia geografia migratoria”: cartografia delle migrazioni della famiglia di appartenenza

“Come si scrive e come si insegna la storia nel mio paese”

“Ti racconto la tua storia”: i gruppi di allievi dei vari paesi partner raccontano un episodio di storia nazionale di un altro paese.