Promozione del benessere

Prevenire il disagio psicologico per creare il benessere con se stessi e con gli altri è uno dei difficili compiti che oggi la scuola si prefigge, evitando di occuparsi solo del potenziamento della sfera cognitiva (memoria, ragionamento logico ecc.), ma rivolgendo l’attenzione al processo interiore della persona, ai sentimenti, alle emozioni, per creare le migliori condizioni di un apprendimento sereno ed efficace.
L’insuccesso scolastico, le dipendenze varie, gli atti di bullismo, la devianza si sviluppano in condizioni di disagio sociale e scolastico e vanno quindi affrontate e combattute con strategie unitarie ed iniziative capaci di mobilitare le risorse intellettive, affettive e motorie di ogni persona.
Attualmente i C.I.C (centri di informazione e consulenza) sono i principali servizi di cui la scuola dispone per prevenire disagi, incentivare e sviluppare il benessere degli studenti (L. 162 del 1990 art. 106).
Le prestazioni del c.i.c vengono erogate dal personale di un centro di consulenza psicologica in stretta collaborazione con l’insegnante referente. se il problema affrontato è di rilevante entità clinica, il soggetto verrà inviato ai servizi specialistici preposti, con il necessario coinvolgimento della famiglia (es. al sert).

Non ci sono progetti per questo anno scolastico.